Gli anni della formazione






Elena da Persico nasce a Verona il 17 luglio 1869, primogenita del conte Carlo III da Persico e della contessa Maria Barbavara di Gravellona. Le origini sono nobili, ma la famiglia vive un progressivo decadimento economico: Elena è ancora una bambina quando i da Persico devono cedere la grande villa patrizia di Affi, e ritirarsi in una più modesta villa vicina. Poi, nel 1878, la famiglia deve trasferirsi a Milano, dove trova lavoro il padre, che purtroppo   morirà dopo quattro anni.

Per Elena si pone, in prospettiva, il problema concreto di “guadagnarsi da vivere”: consegue così il diploma magistrale e quello di abilitazione all'insegnamento della lingua francese. Ma non si dedicherà all'attività didattica. Da subito incomincia a scrivere e sarà questo il suo vero lavoro lungo tutta la vita: scrittrice e traduttrice prima, giornalista poi; lavoro svolto anche in controtendenza rispetto agli usi e alle tradizioni del suo ambiente sociale, poco incline a comprendere una figura femminile impegnata in una professione.

Nel 1902, dopo un viaggio in Baviera e in Boemia, torna ad Affi dove continua a scrivere. In questo periodo si precisa l'intuizione sintetica della sua vocazione: “Ecco, o Signore, io ho risposto alla tua chiamata; io sarò solo tua”. Questa disponibilità scaturisce da un intenso desiderio di obbedire alla Sua volontà di Signore e Salvatore.

 



 

 2006 © Tutti i diritti sono riservati
Istituto Secolare Figlie della Regina degli Apostoli - p.iva 97210240152
Privacy policy - Info legali e politica del sito - Sistema GLACOM®